Escort Milano-la capitale della moda, della cultura e dell’arte

18.08.2020
Escort Milano-la capitale della moda, della cultura e dell'arte  

Sfortunatamente, i turisti della CSI spesso ignorano Milano. La maggior parte dei viaggiatori arriva in questa città sia per lo shopping che per il viaggio, correndo verso le località montane o lacustri del Nord Italia, in Toscana o a Roma. Nel frattempo, Milano è attraente di per sé, perché questa città con una storia antica è piena di incredibili attrazioni.  Nella capitale del Nord sarete accolti da individui Milano sono anche chiamati Escort ragazze Milano.

Mediolanum era conosciuto nel mondo antico. E sempre a Milano è stata capitale: la prima nel paese degli etruschi, poi nel regno dei longobardi e il ducato di Milano... Conosciuto lui e l'epoca dell'occupazione austriaca, napoleonica, che è andato alla città, non in favore di un austriaco caserma stile di male si sdraiò sul emotiva italiana suolo della città. Ma per non entrare nei dettagli storici, è abbastanza con noi ricordare i due grandi cognomi con cui è legata la storia di Milano: Visconti e Sforza.  Visconti

Gian Galeazzo Visconti III fu il primo duca di Milano e l'uomo che iniziò la costruzione della principale attrazione di Milano-el Duomo. L'ambizioso Visconti aveva piani ambiziosi per diventare re, non dubitava del successo della sua causa, quindi cominciò a prendersi cura della preparazione del luogo dell'incoronazione. Nel XIV secolo, quando visse Gian Galeazzo Visconti, nella piazza principale si trovava l'antica chiesa di S. Maria Lago Maggiore, che sembrava il futuro monarca troppo modesto per un evento così importante come l'incoronazione. Il duca ordinò di distruggere la Basilica e di costruire al suo posto una magnifica cattedrale. La costruzione della Cattedrale di Santa Maria Nasiente iniziò nel 1386, ma il duca non attese la fine della costruzione: nel 1402 morì di peste. Ma la cattedrale ha battuto tutti i record protratta punto nella sua costruzione può essere considerato 1927, quando sono state installate porte di bronzo. Ma il tempo trascorso sul Duomo non è stato sprecato: ora il Duomo di Milano è il più vivido esempio di "gotico fiammeggiante" e uno dei più grandi templi gotici del mondo.  El Duomo

Questo edificio, realizzato in raro marmo bianco candoliano, è allo stesso tempo gigantesco (la Cattedrale può ospitare fino a 4000 persone allo stesso tempo) ed elegante. Sembra una preziosa scatola di pizzo di marmo traforato. La decorazione interna della cattedrale è anche impressionante: vetrate del XVI secolo, cori unici, maestosi mausolei, il principale dei quali è considerato la tomba di San Carlo Borromeo.  I turisti possono salire sul tetto dell'edificio, offrendo una vista mozzafiato su Piazza Duomo e su tutta Milano.  La Scala

Il secondo punto di riferimento iconico di Milano è il Teatro Alla Scala. È vero, i turisti l'aspetto dell'edificio del teatro è molto deludente - con la sua facciata grigia assomiglia a una scuola tecnica, ma la gloria del teatro non è nell'involucro, ma nel ripieno. Questo edificio poco appariscente è un tempio di Arte lirica non tanto in Italia quanto in tutto il mondo. Fu qui che furono messe per la prima volta le opere di Puccini e Verdi, su questo palco brillarono il talentuoso direttore D'orchestra Arturo Toscanini. Si chiama Teatro "La Scala" perché in questo luogo c'era una volta la Chiesa di Santa Maria della scala, che alla fine del XVIII secolo era completamente fatiscente. Su decreto della regina austriaca Maria Teresa, la chiesa fu demolita e al suo posto fu costruito un teatro. A proposito, molti milanesi si sono rifiutati di andare in questo teatro per molto tempo, considerando la sua costruzione come un sacrilegio. La grande apertura del teatro ebbe luogo nel 1778 con la messa in scena dell'opera di A. Salieri "L'Europa riconosciuta".   Leonardo

Il prossimo punto di riferimento sulla mappa di Milano è la chiesa domenicana di Santa Maria della grazia, o meglio il refettorio del monastero. Per questo refettorio Leonardo Da Vinci ha scritto il suo affresco "L'Ultima Cena" , ma per vederlo, è necessario registrarsi in anticipo. E proprio accanto a questo capolavoro, in Via San Vittore, si trova il Museo della scienza e della tecnologia, dove sono realizzati i disegni e i disegni di Leonardo Da Vinci.   Sforza

Il nome del secondo famoso milanese, il duca Francesco Sforza, fu immortalato nel Castello Sforzesco. Questo sovrano di Milano degli inizi del XV secolo ricostruì l'antica fortezza difensiva in una propria residenza, assumendo per la sua decorazione I più famosi maestri del suo tempo: Leonardo Da Vinci, Bramante.  Chiese romane

La Chiesa di S. Ambrogio è la chiesa più antica della città. La Basilica in stile lombardo-romanico fu costruita nel 379, ma ricostruita nei secoli IX E XI. Nel tempio riposano i resti del vescovo Amborgio di Mediolan, Santo Patrono di Milano. Il tempio è anche famoso per l'altare d'oro del IX secolo e il mosaico d'oro nella cappella di San Vittore del V secolo. Interessante è anche un'altra chiesa paleocristiana - San Lorenzo, che ha conservato il mosaico del IV secolo. Davanti alla Chiesa c'è ancora un portico di 16 colonne romane. È anche famosa la chiesa romanica di Sant'Eustorjo con il campanile più alto di Milano. Qui sono conservate le reliquie dei tre Magi, ma i turisti sono più attratti dalla Cappella Portinari con affreschi di Vincenzo Foppa e sculture di Giovanni di Balduccio.   Musei

A Milano vale la pena di fermarsi per visitare la Pinacoteca di Brera, la Pinacoteca Ambrosiana, la Villa Reale, il Museo Poldi Pelozzi, e solo per passeggiare per le strade e i passaggi ammirando la splendida città.
Tap the Install icon below, and select Add to Home Screen from list.